Socio-demografia

In questa pagina troverete alcune informazioni socio-demografiche. Illustreremo alcuni grafici che ci permetteranno di valutare la tendenza di crescita e sviluppo della popolazione. Tutti i grafici sono di nostra elaborazione in base ai dati USTAT più recenti ai quali abbiamo avuto accesso.

Come vediamo in questo grafico, la popolazione di Arogno è composta principalmente da persone tra i 30 e gli 89 anni. Osserviamo il ricambio generazionale nell’anno 2000, per cui ci sono quasi il doppio di bambini tra gli 0 e i 9 anni rispetto agli adolescenti (10-19anni). Gli anziani di 90 e più anni sono aumentati sensibilmente. La crescita relativa agli estremi – anziani e bambini – mostra che il paese è tuttavia stabile. La popolazione del paese è quindi ancor più centrata nella fascia adulta, che, allo stesso tempo, contribuisce all’aumento dei bambini.

In questo grafico possiamo vedere come, dal 1980, la popolazione stia crescendo fino ad attestarsi ad un livello stabile attorno ai 1000 abitanti. Dal 2003 al 2005 osserviamo una leggera caduta. La popolazione, a partire dal 2005-2006, torna a stabilizzarsi e ad aumentare.

Come possiamo notare in questo grafico, l’equilibrio tra alunni si mantiene all’incirca stabile durante gli 8 anni presi in considerazione. Possiamo comunque notare che gli alunni di scuole medie e formazione post-obbligatoria (scuole medie superiori, tirocini, scuole professionali e università) sono maggiormente rappresentati. Questo significa che, a livello relativo, più giovani accedono a formazioni superiori. Notiamo anche un equilibrio tra il settore liceale-universitario e le varie scuole professionali (che nel 2000 non esisteva a vantaggio delle varie scuole professionali).

Osserviamo in questa piramide che il grupo di età tra i 30 e i 49 anni è il più numeroso. Vi è anche un aumento notevole del gruppo di bambini di 0-9 anni, soprattutto per quanto riguarda i maschi. Nonostante tutto, è importante notare che i dati corrispondono a 10 anni fa. Bisogna considerare il saldo migratorio del paese, e cioè la popolazione in entrata e uscita dal comune, che ha un peso consistente nella distribuzione della popolazione. La popolazione straniera tende ad essere maschile – motivo dovuto probabilmente alla scarsa offerta lavorativa al femminile del paese. Notiamo inoltre che la fascia d’età tra i 10 e i 29 anni è relativamente ridotta rispetto alle altre.

Come possiamo vedere in questo grafico (1999-2008), il saldo naturale (nascite-morti) rimate per lo più stabile. Ciò che contribuisce dunque all’aumento o diminuzione reale della popolazione è il saldo migratorio (persone che lasciano il paese-persone che arriva in paese). Nel 1999 45 persone si stabilirono ad Arogno, mentre nel 2003 15 se ne andarono. Queste due date costituiscono i picchi maggiori, anche se nel 2005 le persone in arrivo sono già 12, riequilibrando così le partenze del 2003.

Come possiamo vedere in questo grafico, la speranza di vita dal 1955 al 2010 è aumentata di circa 12-13 anni, mantenendosi stabile nell’equilibrio uomo-donna. Questo dato si calcola alla nascita, ed è chiaramente influenzato da fattori tecnologici come il progresso della medicina, lo Stato sociale e la qualità di vita.
Il dato si calcola in base alla media dell’età delle persone decedute all’anno di nascita (nel 1955 le persone morivano in media a 70 anni). Questo non significa quindi che i nati nel 1970 abbiano 74 anni di vita.

È quindi auspicabile che il Comune consideri questi dati alla luce di un probabile aumento delle persone anziane, con conseguente necessità di un sistema sociale e di intrattenimento per coloro che, data l’età, avranno una mobilità ridotta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...